Rimangono Giorni Ore Minuti

BeLeaf: Be the Future

   
28 Ottobre
  INIZIO CALL 
   
   
24 Novembre
  FINE CALL 
   
   
9 Dicembre
   SELEZIONE 
   
   
14 Gennaio
  INNOVATION DAY 
   
   
3 Febbraio - 8 Marzo
   CO-DESIGN 
   

Contesto

Si stima che il settore agricolo nei prossimi trent’anni anni dovrà aumentare la produzione del 30% per far fronte alla crescente domanda globale; in Italia solamente il 2,5% delle aree agricole utilizza tecniche di precisione e il Ministero delle Politiche Agricole vuole raggiungere il 10% entro il 2021.

Questo percorso di trasformazione dovrà riguardare anche la filiera tabacchicola, una produzione storica in regioni come Umbria, Veneto, Toscana e Campania che fa dell’Italia il principale produttore a livello europeo.

In questo contesto, Philip Morris Italia, principale acquirente del tabacco greggio prodotto in Italia, ha deciso di promuovere un progetto per sostenere l’innovazione del settore in tre aree principali: la gestione delle attività agricole, la tracciabilità dei prodotti e l’integrazione dell’intera filiera.

L’introduzione di tecnologie innovative nel processo produttivo renderà l’attività agricola più sostenibile nelle diverse fasi, grazie a sistemi in grado di monitorare gli aspetti fondamentali della coltivazione – come ad esempio le condizioni meteorologiche, del suolo, dell’acqua, dell’esposizione al sole, e il rischio malattie – e intervenire in modo specifico, riducendo i costi di produzione ed incrementando la qualità del raccolto.

Con questo progetto Philip Morris Italia mira a costruire uno scambio di conoscenze tra le 1000 imprese agricole con le quali collabora ogni giorno e start-up altamente innovative, alimentando un processo di continua innovazione di tutta la filiera.

Obiettivo

L’obiettivo della Call for Innovation BeLeaf: Be the Future è quello di individuare le start up e le piccole e medie imprese in grado di portare innovazione nell'Agritech e nella filiera di lavorazione del tabacco.

Verranno selezionate Startup e piccole e medie imprese che propongono progetti per la digitalizzazione dei processi agricoli, il rilevamento di pratiche agricole sostenibili e monitoraggio della produzione di tabacco in tutte le sue fasi incluse lavorazione, confezionamento e distribuzione.

In particolare, Philip Morris Italia ritiene di primaria importanza identificare progetti che possano fornire supporto decisionale agli agricoltori di tabacco per digitalizzare l’intero processo produttivo. In definitiva, la "Call for Innovation" dovrà fornire non solo strumenti tecnologici ma anche formazione avanzata per l’utilizzo di tecniche agricole innovative. In occasione dell’Innovation Day, una giuria composta dal Top management di Philip Morris Italia e Digital Magics valuterà i progetti presentati e sceglierà le startup e piccole e medie imprese con cui eventualmente creare una collaborazione commerciale e tecnologica.

A chi si rivolge

La "Call for Innovation" è rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese (di seguito PMI) che sviluppano tecnologie per la digitalizzazione dei processi agricoli così da rendere la produzione del tabacco sostenibile e in definitiva poter assistere l’agricoltore nella gestione della coltivazione.

In particolare, sono stati individuati cinque ambiti di azione:

1. Digitalizzazione Agricola – “Smart Tobacco Farming” 

La Call for Innovation è rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese che siano in grado di fornire tecnologie per la digitalizzazione della produzione di tabacco. In questo ambito risultano fondamentali tecnologie per interventi agronomici automatici, controllo da remoto con droni, trattrici connesse in rete, creazione di modelli previsionali e modelli di formazione a distanza. Verranno selezionati progetti che possano fornire strumenti di supporto decisionale per le pratiche agricole mettendo quindi al centro del processo innovativo i coltivatori partner di Philip Morris.

2. Tracciabilità – “Footprint of Tobacco”

La Call for Innovation è rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese che possano fornire tecnologie per monitorare e tracciare l’origine della materia prima e le sue lavorazioni. In questo modo sarà possibile fornire informazioni dettagliate che certifichino la qualità del tabacco, ma soprattutto le pratiche agricole innovative utilizzate da parte dei coltivatori.

3. Visione end-to-end della foglia di tabacco – “The Tobacco Journey”

La Call for Innovation è inoltre rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese che sviluppino tecnologie volte alla raccolta dati della produzione in tempo reale, in particolare, un sistema che analizzi costantemente le componenti chimiche del tabacco e quindi valuti la qualità dal seme alla foglia. Così sarà possibile creare standard qualitativi applicabili a tutti i produttori di tabacco. Questo sistema fornirà informazioni biochimiche dettagliate per poter specializzare ulteriormente le fasi di lavorazione e garantire sempre la migliore qualità.

4. “Tecnologie di Filiera” 

La Call for Innovation è rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese che, nonostante non siano posizionati nel settore Agritech, possano proporre progetti che possano essere adattati a rinnovare tutta la filiera produttiva. In particolare, le fasi di lavorazione del tabacco, il confezionamento e il monitoraggio della distribuzione. I progetti presentati dovranno proporre tecnologie che non solo rendano possibile ottimizzare la produzione, ma anche incrementare la qualità del prodotto finale. In questo contesto, cercheremo prodotti che utilizzino tecnologie come AI, blockchain, automazione, sensoristica, data analytics, image recognition.

5. “All-In-One Portal”

La Call for Innovation è infine rivolta a tutte le startup e piccole e medie imprese che propongano una piattaforma in grado di consolidare, integrare e rendere disponibili tutte le informazioni rilevanti per le parti interessate, attraverso un singolo portale. Una sistema di condivisione sicuro, trasparente ed affidabile, a vantaggio di tutti gli attori della filiera e, in ultima istanza, a sostegno del percorso di innovazione.

Focus Areas

  • Digitalizzazione Agricola
  • Tracciabilità & Controllo
  • Visione end-to-end del tabacco
  • Tecnologie di filiera
  • All-In-One-Portal

Technology Areas

#AugmentedReality #Simulation #Horizontal/Verticalintegration  #IOT  #Cloud  #BigData  #Robotics  #Safety  #Security  #Blockchain  #Wearable  #VirtualReality  #ArtificialIntelligence  #BigDataAnalytics  #ImageRecognition  #EdgeTechnologies  #Education  #MachineLearning  #Maintenance  #CropMonitoring  #SmartSensor  #IOT  #CircularEconomy  #Sustainability  #Drones&Satellites  #Automation  #PredictiveAnalysis  #DecisionSupportSystem  #Tracking  #AgriTech  #SmartAgriculture  #RemoteControl  #Biotechnology  #Simulations  #FieldMapping  #RealTimeControllers  #DataCollections  #PrecisionFieldOperations  #E-learning  #RemoteSensing  #SmartFarming  #VerticalFarming  #PrecisioneFarming  #VoiceUI  #Low-Power  Long-RangeSensor  #Dapps  #DripIrrigation  #InnovativePackaging  #TobaccoProcessing  #BiochemicalAnalysis #All-In-One-Portal

Come Partecipare

Se sei una start up innovativa o una PMI operante nel settore dell’Agritech o che sviluppa tecnologie applicabili all'intera filiera del tabacco, compila il form di registrazione che trovi nella sezione “Invia la tua candidatura”. Il modulo ti darà la possibilità di inserire una descrizione della tua startup o PMI e gli allegati a supporto.

Il Processo di Selezione

Dopo aver inviato la candidatura, un team di esperti eseguirà una prima valutazione e se la società verrà ritenuta tra le migliori, verrà convocata tramite e-mail per il pitch del 14 gennaio 2020. Le convocazioni avverranno durante le settimane dal 9 dicembre 2019 al 16 dicembre 2019.

Giornata di Pitch

Le start up e PMI più promettenti, selezionate al termine della Call For Innovation, presenteranno il progetto durante la giornata del 14 gennaio 2020 presso il Leaf Innovation Hub di Philip Morris a Bastia Umbra.

Co-Design

Il programma di co-design prevede la partecipazione a cinque giornate di lavoro dal 3 febbraio all'8 marzo 2020 presso il Leaf Innovation Hub negli uffici di Philip Morris Italia a Bastia Umbra. Gli uffici di Bastia rappresentano il punto d’incontro, di ricerca e trasmissione di know how tra Philip Morris e i suoi partner. I finalisti, affiancati dai manager Philip Morris Italia e Digital Magics, lavoreranno sulla definizione di un progetto congiunto. I progetti saranno quindi indirizzati a definire un modello di agricoltura digitalizzata e volta alla sostenibilità dei processi. Philip Morris Italia e Digital Magics metteranno a disposizione delle società prescelte il know-how necessario per definire un percorso d’integrazione tra il progetto proposto durante la Call (Be Leaf Be the Future) e le specificità Philip Morris Italia. Al termine della Fase Co-design, Philip Morris Italia in collaborazione con Digital Magics, valuterà le soluzioni emerse durante gli incontri e si potrà così creare l’opportunità di partnership commerciali e tecnologiche tra Philip Morris Italia e le società selezionate.

Chi siamo - Digital Magics


DIGITAL MAGICS, quotata su AIM Italia, è un incubatore di progetti digitali che fornisce servizi di consulenza e accelerazione a startup e imprese, per facilitare lo sviluppo di nuovi business tecnologici. Grazie alla partnership con Talent Garden e Tamburi Investment Partners, guida la più importante piattaforma nazionale dell’innovazione per il DIGITAL MADE IN ITALY, offrendo alle imprese eccellenti servizi per la trasformazione digitale e l’“Open Innovation”, mentre alle startup innovative, il supporto per creare progetti di successo, dall’ideazione fino all’IPO. I servizi d’incubazione e di accelerazione di Digital Magics sono attivi nei campus di coworking Talent Garden presenti in tutta Italia. Complementari ai servizi sono le attività d’investimento.


Chi siamo - Philip Morris Italia


Philip Morris Italia, con sede a Roma, si occupa della commercializzazione nel paese dei brand Philip Morris International. Siamo la società leader nel mercato dei tabacchi lavorati in Italia. Oltre ai prodotti del tabacco tradizionali, Philip Morris Italia è impegnata nella commercializzazione dei prodotti a potenziale rischio ridotto (“RRPs”*). Philip Morris Italia S.r.l. è stata creata nel 2001 e, ad oggi, più di 1000 persone lavorano tra la sede centrale e gli uffici regionali.

In quest’ottica, la filiera tabacchicola ha senza dubbio un ruolo chiave per il perseguimento degli obiettivi economici, ambientali e sociali dell’azienda.

Philip Morris Italia investe circa 100 milioni di euro all’anno nell’acquisto del tabacco, principalmente della tipologia Flue Cured Virginia e Burley, e nei servizi ad esso collegati, fra i quali i sevizi di consulenza agronomica, acquisto, lavorazione e spedizione del tabacco greggio e lavorato. L’attenzione dell’azienda è dunque posta nel promuovere una produzione di tabacco di alta qualità, coltivato in condizioni che tutelino l’ambiente, consentendo raccolti sostenibili e soprattutto attraverso buone pratiche agricole (Good Agricultural Practices o GAP) e buone pratiche del lavoro (Agricultural Labor Practices o ALP).

REGOLAMENTO BeLeaf: Be the Future

COPYRIGHT © 2018 Digital Magics, all rights reserved.
Terms
P. IVA 04066730963
Digital Magics è un incubatore certificato di startup innovative

Prodotto da